articles

Guida pratica alle stelline di Google per il tuo negozio online

luglio, 2018

Le stelle sono tante, milioni di milioni! E soprattutto quelle di Google possono mandare in confusione gli addetti ai lavori che faticano ancora a distinguere la differenza tra le diverse tipologie di “stelline di Google”. Ecco perché abbiamo deciso di scrivere una breve guida introduttiva per spiegare al meglio le differenze e le analogie tra questi diversi tipi di feedback.

Rich Snippets

Partiamo dalla semplice definizione di snippet. Per snippet si intende: titolo, descrizione e indirizzo URL che compaiono per un determinato sito nella pagina dei risultati di ricerca.
I rich snippets sono, come si può facilmente evincere dal nome, degli snippets arricchiti da informazioni aggiuntive che possono essere per esempio le stelline riguardanti le valutazioni, il prezzo, gli orari di apertura… e che appaiono direttamente nella pagina dei risultati insieme alla descrizione principale del sito web.

Per mostrare i rich snippets è necessario avere all’interno del sorgente della pagina un codice che dia l’ordine di far comparire questi determinati microdati. Necessario ma non sufficiente.
Oltre a questo, bisogna avvalersi dei servizi di un provider esterno come Customer Alliance che fornisca un certo tipo di informazioni. Google effettua infatti un controllo di qualità regolare e se scopre che il sito che pubblica i rich snippets riguardanti le recensioni dei clienti non utilizza un servizio che gli permette di raccogliere feedback lo penalizza.

Inoltre, i dati che riguardano proprio le stelline di Google (ovvero la trasposizione dei feedback certificati dei tuoi clienti) devono essere sempre aggiornati. È quindi molto importante integrare le valutazioni all’interno del sito internet del tuo e-shop poiché questa azione ti permetterà anche di aggiungere il codice per pubblicare i rich snippets. L’unione di questi due strumenti aumenterà moltissimo la visibilità della tua azienda!

È infatti comprovato un sensibile incremento del CTR (click through rate) per i siti che presentano rich snippets. I risultati con un display ricco di informazioni sono più accattivanti e facilmente intercettabili dal tuo potenziale cliente che sarà portato a cliccare sul tuo nome piuttosto che su quello di un competitor.

Inoltre grazie all’aumento del CTR e conseguentemente di visite, Google potrebbe addirittura premiarti con un miglior posizionamento nella SERP. Se ricevi molti click e sei in grado di stimolare l’interesse dell’utente, il motore di ricerca ti considera una fonte degna di nota!

Google My Business Review

Nel 2014 Google ha lanciato My Business, la piattaforma creata per le aziende al fine di gestire al meglio le informazioni che il motore di ricerca memorizza su di loro. Google ha deciso di dare la possibilità agli imprenditori come te di creare la propria scheda gratuitamente per avere il controllo diretto sulle informazioni della propria attività e per fornire risposte alle domande degli utenti in modo più efficiente. Ecco perché è importantissimo tenere sempre aggiornato il tuo profilo Google My Business aggiungendo tutte le informazioni essenziali come gli orari di apertura e chiusura del tuo negozio, numero di telefono e indirizzo fisico esatto (per essere rintracciabile anche su Google Maps), immagini e soprattutto feedback dei tuoi clienti.

Queste sono le Google My Business reviews: nient’altro che le stelline che compaiono sotto il tuo profilo all’interno dei risultati di ricerca.
Il numero di stelline di Google si basa sulla media dei punteggi che ti sono stati attribuiti dai clienti che ti hanno lasciato una recensione sul portale.

Grazie allo strumento di distribuzione di Customer Alliance, puoi invitare i tuoi clienti a lasciarti una recensione e condividerla poi direttamente su Google per andare a lavorare attivamente sul tuo punteggio.

Google Seller Rating

Le Google Seller Rating, conosciute in italiano anche come estensioni di valutazione del venditore sono un tipo di estensione automatica che mostra le recensioni degli e-shop inserzionisti di Google sotto forma di stelline equivalenti al punteggio ottenuto su una scala da 1 a 5. Questa tipologia di recensioni è a pagamento ed è un’estensione appunto di Google Adwords, che dal 24 luglio del 2018 diventerà Google Ads.

Google colleziona le valutazioni del venditore da varie fonti affidabili, mostrandole poi al di sotto degli annunci. Per rendere pubbliche queste estensioni è necessario che la tua attività abbia collezionato più di 150 feedback certificati di clienti e che la valutazione complessiva sia superiore a 3,5 stelle.

Inizialmente questo tipo di valutazioni veniva pubblicato solo su Google Shopping nel formato “XX% positivo”. Tuttavia, Google ha intuito subito il potenziale delle seller rating extensions e ha provveduto in poco tempo a estendere il servizio anche per gli annunci a pagamento nel formato delle stelline di Google, molto simili ai rich snippets ma diversi, proprio perché l’introduzione di questo parametro è a pagamento. In che senso a pagamento? Fondamentalmente quando qualcuno clicca sui tuoi annunci provvisti di Google Seller Rating, ti viene addebitato il solito cost per clic.

Ti è chiara ora la differenza tra tutte le stelline di Google?
Se hai ancora dei dubbi o vuoi semplicemente capire come Customer Alliance può aiutarti a migliorare la visibilità del tuo e-shop e portare la tua brand reputation alle stelle (e non parliamo solo di quelle di Google!) richiedi una dimostrazione online!

Richiedi una Free Demo

Posted by